Varietà di teatro d’animazione musicale e recitato. Lo spettacolo vuole ripercorrere, dalle origini (vedi Commedia dell’Arte) ai giorni nostri, le differenti fasi del teatro di FIGURA O D’ANIMAZIONE, attraverso tematiche culturali differenti del nostro secolo, dedicato al maestro di Vittorio Zanella: Otello Sarzi Madidini.

ABITI: due abiti da sposi appesi agli attaccapanni magicamente prendono vita iniziando a ballare il valzer Coppélia di Delibes. Tecnica: marionette a filo animate a vista.

COMMEDIA DELL’ARTE: Pantalon Dè Bisognosi. Tecnica: burattini a guaina, recitazione dialettale eanimazione a vista col coinvolgimento diretto del pubblico.

COLAZIONE: una bocca famelica è alle prese con una tavola imbandita. Musica: jazz: Tecniche: teatro in nero con oggetti in spugna.

IL VIOLINISTA: il violinista e direttore d’orchestra Zamposki, durante il suo concerto, viene disturbato da una zanzara dispettosa. Musica Circilia. Tecnica: grande pupazzo, bunraku.

JURVA: la famosa soprano lirico russa, molto timida, interpreta “La Regina della Notte”; dal “Flauto Magico”di Mozart. Tecnica: pupazzo.

INDIANI: è la storia di due pellerossa che si chiamano col loro rispettivo nome “Masha and John”. Tecnica: burattini a stecche.

I BURATTINI A MANO NUDA: omaggio ai grandi maestri burattinai del ‘900 Sergej Obratzov e Otello Sarzi Madidini, rispettivamente coi numeri “IL MATTINO” di Grieg e “IL MAESTRO D’ORCHESTRA E IL CANTANTE LIRICO”, tratto dal Barbiere di Siviglia di Rossini. Tecnica: burattini a mano nuda.

CIUCCIO: un contadino calabrese piange la morte del suo ciuco. Canzone di Otello Profazio. Tecnica: burattino a guaina con pupazzo.

2017-03-18T10:02:14+00:00